L’Ultimo Re

“Nella penombra si delineò una figura umana distesa, parzialmente nascosta dal fogliame. Kent si avvicinò, accorgendosi che si trattava di una statua in ferro; rappresentava un guerriero addormentato in armatura completa, ma doveva essere qualcosa di più… il volto era fiero, circondato da una barba corta e appuntita, e sul capo spiccava una corona che gli donava un aspetto regale. Sembrava fosse stato modellato proprio per riposare in quella grotta, dal modo in cui era adagiato sul terreno. Non aveva mai visto una scultura così ricca di dettagli… a dire il vero, non se ne intendeva molto di sculture, ma era sicuro che nessuno scultore sarebbe arrivato a riprodurre sulla sua creazione anche crepe, tagli ed escoriazioni in modo tanto perfetto e realistico. Sotto la mano che premeva sulla spallina c’era addirittura un buco da cui scendeva una colata di sangue arrugginito. Kent si domandò quanto potesse valere una cosa del genere; se fosse riuscito a venderla, avrebbe dato da mangiare a tutta la banda forse per un mese intero!

Improvvisamente la statua si girò a guardarlo e parlò. Disse:

Aiutami.”

separatore

blog 4 l'ultimo re-03 (riposizionata)

Dopo decenni di guerra, i Draghi Alti si preparano ad affrontare la tirannica Congrega dei Puri in un epico scontro finale da cui una sola specie emergerà vincitrice. Mentre la fine incombe, l’ultimo re dei Draghi Alti, Ironblood, ferito e dato per disperso dopo una battaglia, trova un’amicizia inaspettata in un bambino orfano, Kent Morani. Con le rispettive forze in equilibrio, potrebbe essere proprio la razza umana a decidere l’epilogo del conflitto.

Il teatro scelto per la battaglia decisiva tra gli eserciti dei draghi è la Piana di Castelluccio, che con le sue colline fiorite offre uno scenario epico e ricco di poesia. La battaglia stessa è ispirata a quella, storica, tra gli eserciti di Norcia e Visso che qui combatterono nel 1522.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...